Come far crescere il tuo business con un profilo aziendale Instagram

Come far crescere il tuo business con un profilo aziendale Instagram

Se gestisci un business, forse ti è già capitato di porti le seguenti domande: “Ho bisogno di un account Instagram per la mia attività?”, “Ne vale pena?”, “Come faccio a sapere se lo sto usando correttamente?”. Se stai cercando di capire come funziona Instagram, sei in buona compagnia.

Tantissimi freelancer, piccoli e medi imprenditori/imprenditrici si stanno ponendo le stesse domande, dato che la crescita degli utenti di Instagram è continua e pare inarrestabile. Anche noi di Jimdo riteniamo che l’accoppiata “Business/Instagram” sia di cruciale importanza, per cui abbiamo cercato di capire quali siano i contenuti più interessanti e di tendenza che possono essere condivisi su un profilo Instagram aziendale. Il nostro primo passo è stato quello di partecipare a un workshop tenuto dai nostri amici di Online Marketing Rockstars e ora vorremmo condividere con te le nostre scoperte sulle nuove tendenze previste per il 2020. 

 

Per darti da subito l’idea dell’aspetto di un account Instagram aziendale, ti rimandiamo proprio al profilo di Jimdo: qui mostriamo i siti più belli realizzati con la nostra piattaforma, cerchiamo di ispirare, dare spunti creativi a chi ci segue e postiamo tutte le novità sui nostri prodotti. Abbiamo risvegliato la tua curiosità? Unisciti alla nostra community in continua crescita! 

Il tuo business ha davvero bisogno di un account su Instagram?

Se sai che la potenziale clientela che vuoi raggiungere (il tuo target) usa Instagram e se hai tempo e risorse da investire nella produzione di contenuti creativi, la nostra risposta è breve e concisa: SÌ!

 

Vediamo di argomentarla in modo più approfondito.

 

Prima di tutto Instagram è un canale visivo: funziona attraverso e proprio in forza delle immagini. Se già passi buona parte del tuo tempo a immortalare momenti della tua quotidianità, oppure se vendi dei prodotti che hanno un aspetto fantastico e quindi sono perfettamente “instagrammabili”, allora Instagram è la piattaforma giusta per te. Forse hai un marchio e un’attività B2C (Business to Commerce), magari sei un/a fotografo/a, artista, un/a blogger, oppure un/a guru che sprona le persone a  costruire una carriera con le proprie forze: in tutti questi casi (e in molti altri) hai sicuramente tanto da poter mostrare. Con Instagram puoi usare i contenuti visivi che hai già per raggiungere un ampio pubblico e per connetterti con sempre più potenziali clienti online. 

 

Sapevi che 8 utenti Instagram su 10 seguono almeno l’account di un brand? 

Instagram funziona anche per il marketing B2B?

Le attività B2B (business to business) non sempre considerano Instagram come un canale utile. È vero: si tratta di una piattaforma che si concentra soprattutto sui consumatori/sulle consumatrici finali, ma questo non vuol dire che non possa essere usata efficacemente da imprese B2B per raccontare la storia del proprio brand. Dai uno sguardo a questi esempi di marchi B2B che spopolano su Instagram! Se gestisci questo tipo di attività, il nostro consiglio è quello di puntare sulla creatività e di non avere paura di ricorrere all’ironia: business to business non deve essere sinonimo di noia e grigiore. Inizia da uno scatto e scoprirai che Instagram può essere un ottimo strumento per costruire e far crescere la comunità che segue la tua attività.  

 

Ecco qua due esempi di aziende B2B (una è Jimdo!) che hanno ottenuto grandi risultati anche grazie al loro account Instagram: 

Visualizza questo post su Instagram

Sometimes, after a long day, you just need to screenprint some mugs to unwind.

Un post condiviso da Mailchimp (@mailchimp) in data:

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Jimdo (@jimdo_official) in data:

Perché anche la mia attività dovrebbe essere su Instagram?

Non solo il numero delle persone che lo usano sta crescendo velocemente: Instagram può vantare un invidiabile tasso di coinvolgimento (engagement rate)  da parte degli utenti: si stima che sia intorno all’1,73%. Forse non ti sembrerà molto, ma potresti cambiare idea sapendo che Facebook invece si attesta su un modestissimo 0,16%. Di fatto Facebook ha previsto già nel 2019 un suo superamento da parte di Instagram in termini di crescita degli utenti attivi. Stiamo parlando di un enorme e globale bacino di utenza che rende Instagram il social media più promettente per interagire coi tuoi clienti, sia quelli che hai già che quelli che potresti acquisire grazie a una maggiore visibilità. In molti mercati di nicchia, questa piattaforma ha già dimostrato di essere un canale davvero solido ed efficace per aumentare le vendite. 

 

E non è finita qua! Da vari report di Instagram emerge come un’enorme percentuale dei propri utenti, circa l’80%, segua l’account di un brand (senza considerare gli utenti che seguono diversi profili collegati ad aziende). Facebook ha fatto inoltre sapere che circa i ⅔  delle persone interessate alla moda e alla cura del corpo compiono un’azione dopo aver visto un prodotto su Instagram: magari visitano il sito dell’azienda che produce il prodotto oppure addirittura effettuano direttamente l’acquisto! Anche se distogliamo lo sguardo quando vediamo una pubblicità online, prestiamo comunque attenzione ai prodotti e ai servizi che appaiono più o meno “casualmente” sui nostri profili e social. Della serie: “Entro su Instagram per distrarmi con qualche video divertente di gatti e resto ipnotizzato/a dalle ultime borse della Freitag”.

Consigli per il tuo profilo Instagram aziendale

Nel mondo dei social media si combatte una battaglia all’ultimo sangue per accaparrarsi l’attenzione degli e delle utenti, già sovrastimolata non solo dai profili dei tuoi competitor, ma anche da quelli di amici, familiari, influencer e così via. Sembrerà banale ripeterlo, ma bisogna tenere bene a mente questa dinamica, particolarmente rilevante su Instagram. 

Apri un account Instagram per il tuo business

Per iniziare, apri un account Instagram specifico per il tuo business. È davvero facile e, nel caso dovessi incontrare delle difficoltà, puoi seguire le istruzioni di questa guida. Una volta fatto, sarai in grado: 

  • Di accedere ai dati relativi al profilo (statistiche) e di monitorare i progressi fatti 
  • Di aggiungere ulteriori informazioni di contatto in modo che i clienti possano comunicare più facilmente con te 
  • Di inserire annunci pubblicitari: i cosiddetti Instagram ads

Cosa postare su Instagram: consigli per il 2020

Soprattutto in una fase iniziale, può essere un po’ complicato decidere quali contenuti pubblicare su Instagram. Di seguito ti forniamo dei consigli per ottenere maggiore visibilità e aumentare il numero dei follower! 

Su Instagram la competizione è agguerrita e tutto ruota intorno alla  condivisione di immagini: non puoi usarne di scarsa qualità, anzi le tue devono spiccare sulle altre! Gli utenti di solito scrollano i loro feed molto velocemente, quindi è fondamentale usare delle foto fatte bene e talmente originali che sarà impossibile non guardarle. 

  • Elabora uno stile tutto tuo e attieniti ad esso 

Un brand subito riconoscibile e costruito sapientemente si basa anche sulla coerenza stilistica, estetica. I tuoi follower non devono avere dubbi nel ricondurre al tuo marchio un’immagine postata su Instagram. Questa coerenza darà forza al tuo brand e lo renderà subito riconoscibile perché originale e diverso da tutti gli altri. 

  • Raccontati attraverso le storie! 

Le storie di Instagram sono veri e propri frammenti di vita quotidiana. Durano solo 24 ore e sono state concepite affinché gli utenti possano mostrare ai propri follower uno scorcio del loro mondo. Per postare le storie non hai bisogno di ricorrere a foto o video di alta qualità, anzi scatti spontanei o addirittura in bassa risoluzione faranno sembrare la tua storia ancora più autentica. Cerca di essere divertente, spontaneo/a e di non metterti in posa. Vuoi che i follower interagiscano ancora di più col tuo account? Rispondi con un live alle loro domande, oppure ricevi feedback istantanei semplicemente aggiungendo un adesivo a una tua storia.  

  • Condividi i contenuti di altri/e utenti

Se gestisci un’attività B2C, invita i e le clienti che ti seguono su Instagram a postare delle foto con i tuoi prodotti (quelli che adorano!) e poi riposta queste immagini sul tuo profilo o su una storia. Dici che i tuoi follower hanno bisogno di un piccolo incoraggiamento? Organizza un contest, una gara, un gioco e metti in palio uno dei tuoi prodotti come premio! In seguito chiedi al vincitore/alla vincitrice di postare un selfie col premio: puoi anche specificare che è una condizione per partecipare all’evento.

  • Sfrutta il potenziale dei video 

Già nel corso del 2019 si è affermata la tendenza a condividere video su Instagram. Tutto fa pensare che questo trend continuerà nel 2020 perché gli utenti interagiscono più con contenuti di questo tipo che con le semplici immagini. L’algoritmo di Instagram premia già i video, ecco perché il loro uso garantisce il raggiungimento di una maggiore  visibilità. La buona notizia è che non hai bisogno che siano video girati da professionisti: basta farli con un qualsiasi smartphone, caricarli sul tuo profilo, inserirli in un live o in una storia, magari renderli più divertenti usando l’app boomerang e il gioco è fatto! 

Ricordati che la varietà è il sale dei social media. È difficile essere sempre originali, ma considera che i follower si annoiano facilmente! Abbiamo pensato di redigere una lista di spunti che potranno servirti da ispirazione per i futuri post. Partendo dal presupposto che non ci sono delle regole certe che garantiscono il successo su Instagram, usa questi consigli per sperimentare coi contenuti del tuo profilo:

  • Promuovi i tuoi prodotti attraverso immagini, video, boomerang: va bene qualsiasi cosa! 
  • Posta foto e video in cui i e le clienti usano i tuoi prodotti 
  • Rivela ai tuoi follower il “dietro le quinte” del tuo brand: può trattarsi di un video in cui mostri la sede dell’attività, una storia girata durante una festa aziendale o un breve live in cui appaiono i membri dei vari team! 
  • Organizza contest, giochi, gare a premi, sondaggi
  • Condividi le testimonianze dei e delle clienti 
  • Ispira i tuoi follower pubblicando post in cui riporti citazioni o pensieri 
  • Presta attenzione alle festività o comunque a eventi particolari, condividendo dei post che coinvolgano ancora di più le persone che ti seguono 

Con che frequenza dovrei postare su Instagram?

Non esistono regole precise per stabilire quale sia la frequenza giusta con cui condividere contenuti sul profilo Instagram dedicato alla tua attività. Alcuni sostengono che l’algoritmo premi gli account in cui vengono pubblicati fino a 10 post al giorno. Ma seriamente: chi ha tempo di sostenere un ritmo del genere? Inoltre Instagram non ha mai avvallato queste supposizioni, quindi non c’è ragione di ritenere che questa strategia apporterà dei benefici all’account che hai creato per il tuo brand. Detto questo, è importante postare contenuti con una certa regolarità. Se vuoi che il tuo business cresca grazie alla presenza su Instagram, ti suggeriamo di pubblicare dei post almeno 5 volte alla settimana. Arricchisci il tuo feed con un mix di immagini, storie, live e video su IGTV: ognuno di questi formati può fare la differenza!

Come ottenere visibilità su Instagram

Hai appena aperto un account Instagram per il tuo business e ora devi compiere un altro importante passo: ottenere visibilità ovvero raggiungere un pubblico che sia il più ampio possibile. Ecco alcuni consigli utili per raggiungere lo scopo: 

  • Usa gli #hashtag per far sì che il tuo post sia notato anche da persone che ancora non ti seguono, ma che sono comunque interessate allo stesso argomento. Puoi usare fino a un massimo di 30 hashtag su ogni post. Qui trovi una guida veloce e semplice che ti spiega come usare gli hashtag su Instagram.
  • Limitati a usare hashtag che siano attinenti al tuo business o all’oggetto del tuo post. Evita di usare termini troppo generici perché di solito vengono utilizzati da molte persone. Il rischio è che il tuo nuovo account non riesca ad emergere perché “oscurato” da profili che hanno già tanti follower. Ti consigliamo invece di descrivere il tuo post usando un mix fatto di hashtag di tendenza e di hashtag attinenti alla tua attività. Ad esempio, se sei un/a personal trainer, ovviamente dovrai usare l’hashtag #fitness, ma non tralasciarne altri più specifici quali ad esempio #boxing, #muaythai #palestra, così da avere maggiori possibilità di raggiungere le persone davvero interessate a quel tipo di workout.
  • Aggiungi gli hashtag anche nelle storie, non solo nei post. Ora su Instagram è possibile seguire non solo gli account, bensì anche gli hashtag: in questo modo gli e le utenti seguono gli argomenti ai quali sono davvero interessati/e.
  • Localizza la tua posizione, così facendo riuscirai ad attrarre potenziali clienti che si trovano vicino alla sede della tua attività. È semplicissimo: basta condividere la tua posizione quando pubblichi i post e le storie.

Trend Instragram che cresceranno nel 2020

  • Video, video e ancora video! L’algoritmo di Instagram dà spesso la priorità ai video perché la nostra attenzione viene catturata da essi molto più di quanto non avvenga con altri contenuti. Fare dei video può richiedere un investimento in termini di tempo e disponibilità ad apprendere come produrre questo tipo di contenuto. Tale investimento però viene ampiamente ripagato dal fatto che su Instagram è possibile usare i video in tantissimi modi: caricandoli su normali post, inserendoli nelle storie, mostrandoli su IGTV, utilizzandoli per gli ad, velocizzandoli con il time-lapse o rallentandoli con la slow-motion, senza dimenticare la fantastica boomerang app. E pensare che tutto questo si può fare direttamente sul tuo smartphone! 
  • Le storie sono più popolari dei post visibili sui feed. Instagram ha affermato che un numero sempre maggiore di utenti preferisce guardare le storie piuttosto che scrollare il feed per vedere le semplici immagini. Questo vuol dire che se pubblichi storie con regolarità, l’account dedicato al tuo business otterrà più visibilità. Come già accennato prima, gli utenti di Instagram solitamente non si aspettano video perfetti o in alta qualità. Saranno ben felici di vedere contenuti spontanei, magari creati sul momento e senza pianificare troppo. 
  • Le storie in evidenza rimangono sul tuo profilo quanto vuoi. Un po’ come avviene con le memorie su Snapchat o con i twitter pinnati sulla bacheca del profilo. Grazie a questa funzione di Instagram potrai quindi mettere in evidenza sul tuo account le tue storie preferite, preferibilmente quelle in cui racconti a visitatori e follower il tuo brand, descrivi i tuoi prodotti e magari promuovi delle offerte imperdibili. 
  • Altri strumenti per coinvolgere gli e le utenti. Le persone passano sempre più tempo su Instagram. Ciò significa che crescono le possibilità che gli e le utenti interagiscano col tuo brand, soprattutto se fai qualcosa per stimolarli/e: sondaggi, domande, giochi a premi promossi attraverso le storie e tutti gli altri strumenti messi a disposizione da Instagram!  

Speriamo che questi consigli ti siano utili e ti aiutino a sfruttare pienamente Instagram per far crescere il tuo business. Sei pronto/a a iniziare? Dacci dentro!

 


Hai già usato Instagram per far crescere la tua attività? Come hai fatto? Hai raggiunto l’obiettivo? Faccelo sapere nei commenti!

Scrivi commento

Commenti: 0