Hai bisogno di un nuovo logo?

consigli-per-scegliere-il-logo-giusto-per-la-tua-attività

Un logo potrebbe sembrarti superfluo: qualcosa di bello, ma secondario per il tuo business. In realtà non avere un logo o averne uno pessimo potrebbe incidere negativamente sul tuo brand e quindi sull’identità della tua attività, soprattutto nel momento in cui avrai bisogno sia ancora più forte e riconoscibile. Veramente un logo conta così tanto? E se la risposta è affermativa, come procurarsene uno senza pesare troppo su un budget che, quando si avvia una piccola /media impresa, può essere limitato?

In questo articolo parleremo di cosa caratterizza un logo di qualità, indicheremo i canali da usare per crearne o commissionarne uno e ti daremo dei consigli per capire se e quando il tuo logo ha bisogno di essere ritoccato.  

Perché il logo è così importante per un’impresa (anche se avviata da poco)?

Un logo di qualità fa sì che la tua attività, soprattutto se nata da poco, appaia competente e professionale. Un logo attira subito l’attenzione delle persone e, al pari di un dominio personalizzato, ispira la fiducia di potenziali clienti perché dà loro l’impressione che tu prenda seriamente il tuo business. Il ragionamento, quasi inconscio, è questo: “Se questa attività ha investito budget ed energie per avere un logo così ben fatto, non può che trattarsi di un’azienda affidabile”. In una frazione di secondo, con una semplice occhiata, le persone che guardano il tuo logo capiranno che la tua impresa è seria, professionale, in grado di soddisfare i loro specifici bisogni al pari di un’attività di maggiori dimensioni o addirittura di una multinazionale che esiste da molto tempo. Di fatto un logo di qualità è uno strumento indispensabile per essere competitivi con aziende più grandi e che hanno già consolidato il loro successo.

Quali sono le caratteristiche di un logo di qualità?

Molti di noi sono in grado di riconoscere con una semplice occhiata i loghi più famosi. Secondo esperti/e, i loghi che hanno più successo hanno in comune queste 5 caratteristiche: 

  • Sono semplici: i loghi troppo elaborati, con molto testo, colori e grafiche, sono difficili da riconoscere immediatamente e con facilità. Ecco perché la maggior parte dei loghi contiene poche parole e/o solo un’icona o un simbolo. 
  • Si stampano subito nella memoria: probabilmente molte persone non memorizzeranno subito il nome della tua attività, ma di sicuro ricorderanno l’aspetto del tuo logo e la sensazione che ha suscitato. Quando si imbatteranno nel tuo logo in contesti diversi, penseranno immediatamente ai tuoi prodotti o servizi, anche senza bisogno di ricordare il nome del tuo business. 
  • Vengono svecchiati e ritoccati di tanto in tanto:  accade spesso che un logo assuma un aspetto un po’ obsoleto col passare del tempo. Ecco perché anche i brand più importanti ed affermati modificano e svecchiano di tanto in tanto i loro logo.
  • Sono versatili: il logo deve funzionare in diversi contesti e diversi formati, quindi hai bisogno che sia accattivante e convincente nelle versioni più svariate: colorato, in bianco e nero, quadrato, orizzontale, di piccole e grandi dimensioni, ecc. 
  • Sono studiati per comunicare col giusto target: il tuo logo è adatto al target di persone che vuoi davvero raggiungere? Rispecchia i valori della tua attività? Molte imprese cambiano nel tempo il loro focus e dimenticano di controllare se l’immagine che le rappresenta sia ancora in linea con gli obiettivi e lo spirito dell’attività. 

Quali sono i canali migliori per acquistare un logo?

1. Generatori di logo

Se hai avviato da poco la tua attività, puoi usare un generatore automatico per ottenere un logo senza investire troppi soldi o energie. Devi solo inserire il nome della tua attività e specificare il settore in cui opera e il generatore ti suggerirà i caratteri, i colori e le icone che si accordano col tuo business. Il generatore restringerà automaticamente le opzioni a tua disposizione, proponendoti solo le combinazioni che potrebbero piacerti sulla base delle informazioni che hai inserito: in questo modo non verrai travolto/a da miliardi di suggerimenti. Apporta delle modifiche al logo generato automaticamente, sentiti libero/a di sperimentare con l’immagine finché non avrai raggiunto il risultato che desideri e infine scarica i file del logo.  

Vantaggi: i generatori di logo sono economici, veloci e non richiedono un grande sforzo da parte di chi li usa. Sono perfetti se intendi usare il tuo logo principalmente online: sul tuo sito, sui profili social, sulla firma del tuo indirizzo email e per piccoli progetti su stampa, come ad esempio i biglietti da visita.

Svantaggi: non c’è una grande possibilità di personalizzazione e non potrai contare sull’aiuto diretto e sui consigli di un/a designer professionista. 

2. Concorsi di design

Su piattaforme come 99designs e DesignonClick, designer provenienti da ogni parte del mondo possono competere tra di loro per progettare il tuo logo. Devi solo scegliere il design che preferisci e poi lavorerai a stretto contatto col designer che l’ha ideato, così da apportare le modifiche finali. Si tratta di una modalità che è molto più dispendiosa rispetto a un generatore automatico di logo: la progettazione può costare da un minimo di centinaia di euro fino ad arrivare a qualche migliaio, a seconda del pacchetto che scegli e del livello professionale dei designer che vuoi coinvolgere nel tuo progetto. 

Vantaggi: beneficerai della professionalità di un designer investendo un budget contenuto. Di solito è possibile avere il logo in diversi file, aspetto fondamentale visto che permette di utilizzarlo al meglio su vari formati.   

Svantaggi: dovrai scegliere tra molte opzioni la cui qualità può variare sensibilmente. I pacchetti logo possono venire a costare centinaia di euro, quindi non si tratta di un’opzione super economica.

3. Designer professionisti/e

Se hai budget a sufficienza, puoi commissionare la creazione del logo a un designer professionista che sarà certamente in grado di ideare qualcosa di unico. Ottenere un logo attraverso questo canale richiede più tempo rispetto agli altri descritti in precedenza, ma non bisogna dimenticare che un logo speciale e originale rafforza l’identità del tuo brand e inoltre un/a designer professionista non avrà problemi nel fornirti tutti i tipi di file di cui avrai bisogno. Lavorare a stretto contatto con un/a designer può essere davvero gratificante, ma visto che comporta un investimento importante in termini di soldi ed energie, ti suggeriamo di riservare questa opzione per il momento in cui il tuo business avrà acquisito una certa stabilità e in cui avrai capito più chiaramente quali sono i valori e gli obiettivi della tua attività. 

Vantaggi: otterrai un logo unico e che rappresenta perfettamente l’identità del tuo brand. 

Svantaggi: il prezzo. Investire un budget consistente ha senso solo se sei sicuro/a che manterrai lo stesso logo per molti anni. Potrai contare su meno opzioni (proprio perché ognuna di esse va pagata profumatamente) e ciò può costituire un problema se non sai ancora esattamente cosa vuoi.  

Di quali tipi di file ho bisogno?

Al di là del canale che sceglierai per avere il tuo logo, è importante che alla fine tu disponga di differenti versioni e tipi di file:

  • File .PNG di grandi e piccole dimensioni e con sfondo trasparente.
  • Versione colorata (se il tuo logo è colorato, assicurati che si possa leggere o che abbia un aspetto chiaro anche se stampato in bianco e nero).
  • Versione in bianco adatta a essere mostrata sugli sfondi scuri.
  • File .SVG in modo che l’immagine possa essere ingrandita o rimpicciolita senza perdere qualità.
  • Sarebbe bene avere anche una versione con una piccola icona o con un’iniziale da usare come favicon per il tuo sito. 

Consiglio: Usa un file .PNG piuttosto che un file .JPG. I file .JPG sono particolarmente adatti per le fotografie, mentre i file .PNG vanno meglio per le grafiche e quindi per i logo. Questo succede perché l’immagine contenuta in un file .PNG mantiene delle linee piacevolmente nette e decise anche quando viene ingrandita e inoltre questo tipo di file può avere uno sfondo trasparente. Un logo disponibile in file .JPG si presta a un uso molto limitato. Se vuoi saperne di più sul tema dell’ottimizzazione delle immagini, leggi qui.

Come capire se un logo è obsoleto?

Considera il logo come un riflesso della tua attività. Attraverso il logo puoi comunicare la tua attenzione per i dettagli e la tua professionalità. È l’elemento che fa capire a potenziali clienti se il tuo business è al passo coi tempi o ancorato al passato. 

Se il tuo logo presenta le seguenti caratteristiche, probabilmente è arrivato il momento di modificarlo e di dargli una rinfrescata:

  1. Contiene clip art antiquate
  2. È stato realizzato usando vecchi effetti Microsoft, come ad esempio embossing, 3D, drop shadow e riflessi
  3. I colori e i caratteri utilizzati sono difficili da leggere e/o distinguere 
  4. Presenta 3 o più tipi di caratteri 
  5. I bordi sono sfocati o hanno dei pixel visibili
  6. È difficile da ridimensionare: appare sgranato quando lo ingrandisci e poco chiaro quando lo rimpicciolisci
  7. È troppo lungo o alto, aspetto che impedisce sia adatto per contesti e formati differenti 
  8. Non hai una versione colorata e una in bianco e nero 
  9. Non hai una versione con sfondo trasparente 
  10. Hai solo il file .JPG 
  11. Ha un aspetto obsoleto rispetto a quello dei tuoi concorrenti

Dove posso utilizzare il mio logo?

Una volta che avrai a disposizione il logo dei tuoi sogni, non dovrai far altro che iniziare a usarlo! 

  • Inseriscilo nella barra superiore o nell’header del tuo sito  
  • Utilizzalo come immagine del profilo nei tuoi account social 
  • Fallo stampare sui tuoi biglietti da visita 
  • Caricalo sulle varie piattaforme online dove sei presente (puoi farlo facilmente in pochi clic se usi il Profilo attività sviluppato da Jimdo)
  • Mostralo in filigrana sulle varie foto e infografiche che condividi online 
  • Aggiungilo come favicon sul tuo sito 
  • Rendilo disponibile nell’area stampa del tuo sito o nel tuo press kit in modo che possa essere scaricato facilmente 
  • Usalo per creare la palette di colori del tuo sito. Basandosi sul tuo logo, Jimdo ti suggerirà le combinazioni di colori più adatte al tuo sito. 

Come regola generale, vale quella di far apparire il logo solo una volta per formato o contesto. Ad esempio solo una volta all’interno di ogni singola pagina del sito. In questo modo il logo potrà avere e mantenere il giusto impatto su chi lo guarda. Stessa cosa vale per i biglietti da visita.

Un logo tutto tuo è lo strumento migliore per costruire l’identità visiva della tua attività. Non importa che tu abbia appena avviato il tuo business o che sia consolidato da tempo: come abbiamo visto, col passare degli anni, anche il logo più azzeccato potrebbe avere bisogno di qualche restauro. Fortunatamente esistono diversi modi per procurarsi o rinnovare un logo, a prezzi più che ragionevoli. Che aspetti a iniziare?  

Scegli Jimdo per creare il sito per la tua attività

Maggie Biroscak
Maggie lavora per Jimdo come copywriter e redattrice. Precedentemente ha collaborato con organizzazioni operanti in campo ambientale e dell'attività d'impresa sostenibile. Quando non è intenta a controllare compulsivamente la punteggiatura nei testi, puoi trovarla immersa nella lettura di riviste scientifiche, occupata a cucinare o a fare camping da qualche parte.