Tutto quello che c’è da sapere sul RGPD e le novità introdotte da Jimdo

gdpr-cambiamenti-per-la-protezione-dei-dati-personali
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su print

Il Regolamento generale sulla protezione dei dati entrerà presto in vigore e ciò desta le preoccupazioni di molti Jimdonauti. È sicuramente importante per ogni gestore di un sito far sì che le proprie pagine web rispettino la vigente normativa.

In questo articolo vogliamo riassumere gli aspetti più salienti della disciplina e spiegare quali soluzioni specifiche ha sviluppato Jimdo per accordare i siti della piattaforma alle nuove norme.

Il seguente articolo è un’introduzione a tutti gli strumenti tecnici messi a punto da Jimdo per rendere il tuo sito compatibile al RGPD. Per quanto riguarda widget, plugin o statistiche esterne, potrebbe essere necessario fare ricorso a ulteriori accorgimenti. Tutte le informazioni contenute in questo testo non hanno valore di consulto legale.

Temi trattati:

  • Perché il RGPD sta facendo discutere così tanto?
  • Chi è soggetto all’applicazione del Regolamento?
  • Come scopro quali dati vengono raccolti attraverso il sito?
  • Cosa deve contenere la mia Dichiarazione sulla privacy?
  • Cosa comporta la presenza di Google Analytics e delle statistiche di Jimdo?
  • Il mio sito raccoglie dati sensibili: cosa devo fare?
  • Quali sono le nuove funzioni messe a disposizione da Jimdo?

Perché il RGPD sta facendo discutere così tanto?

L’applicazione del recente Regolamento sta gettando nello sconforto molti Jimdonauti. È una reazione più che comprensibile, visto che quasi tutti i proprietari di siti devono adottare delle misure per rendere le proprie pagine conformi alla legge. D’altra parte al momento circolano molte mezze verità e per questo motivo è difficile capire quali passi seguire esattamente.

Non esiste una soluzione semplice e univoca per tutti e inoltre Jimdo non è autorizzato, da un punto di vista giuridico, a offrire un consulto legale. Ogni singolo sito è un caso a sé stante che richiede l’attenzione di veri esperti meglio conosciuti col nome di avvocati!

Chi è soggetto all’applicazione del regolamento?

Il RGPD riguarda tutti i proprietari e gestori di siti che raccolgono, elaborano e archiviano dati personali. La raccolta dei dati avviene spesso in modo automatico attraverso differenti strumenti di cui parleremo a breve. Il regolamento definisce come dati personali le seguente informazioni:

  • Nome e cognome
  • Indirizzo
  • Indirizzo email
  • Data di nascita
  • Coordinate bancarie
  • Localizzazione
  • Indirizzo IP
  • ID Cookie

Questa definizione dei dati sensibili obbliga teoricamente tutti i proprietari di siti e negozi online a rivedere le proprie pagine web e adattarle alle nuove regole.

Un sito è soggetto al RGPD se:

  • Gli indirizzi IP dei visitatori del sito sono raccolti e archiviati
  • Prevede la possibilità di inserire un indirizzo email nei commenti
  • I visitatori possono lasciare dei commenti
  • Contiene un formulario di contatto
  • I visitatori possono registrarsi al sito o iscriversi alla Newsletter
  • L’attività dei visitatori viene analizzata mediante sistemi di tracciamento e cookie
  • Usa dei plugin per la condivisione sui social media che non offrono una soluzione a doppio clic per limitare il tracciamento

Come scopro quali dati vengono raccolti attraverso il sito?

Abbiamo pensato a una serie di domande che possono aiutarti a scoprire quali dati stai raccogliendo, magari inconsapevolmente, attraverso le tue pagine:

  • Quali dati raccolgo, elaboro, uso sul mio sito?
  • Come raccolgo tali informazioni?
  • Ho inserito nelle mie pagine un formulario di contatto? Un libro degli ospiti? Un Blog?
  • Utilizzo sul mio sito Google Analitycs o altri strumenti di analisi statistica? Appartiene a questa categoria anche la sezione “Statistiche” del CMS.
  • Quali widget e plugin esterni ho implementato nel mio sito? Molti browser mettono a disposizione dei programmi aggiuntivi come Ghostery o Privacy Badger che mostrano tutti i cookie presenti sul tuo sito e tutti gli strumenti che vi sono integrati.
  • Quali prodotti vengono creati attraverso il mio sito Jimdo (ad esempio beni o servizi digitali)?

Usa questa lista di domande per capire quali elementi del sito è meglio controllare e se effettivamente dovrai adeguarti a quanto richiesto dal RGPD.

Cosa deve contenere la mia Dichiarazione sulla Privacy?

Il RGPD prevede delle guide linea per la stesura della Dichiarazione sulla Privacy. Questo testo è come una lettera che scrivi personalmente ai tuoi visitatori e acquirenti, descrivendo come intendi elaborare i loro dati personali. Fortunatamente esistono già su Internet degli strumenti che ti aiutano a stilare questo importante documento: prova eprivaci.eu o l’ottimo Iubenda.

In generale ti consigliamo di specificare all’interno della Dichiarazione:

  • scopo del trattamento
  • generalità della persona che elabora concretamente i dati e del responsabile del processo (se soggetti differenti)
  • la legittimazione giuridica per l’uso delle informazioni sensibili
  • il destinatario
  • il periodo di archiviazione
  • riferimento alle eventuali terze parti alle quali i dati vengono trasmessi (in un paese terzo o a livello internazionale)
  • il diritto del visitatore di essere informato sui propri dati e di chiederne l’eliminazione in qualsiasi momento
  • il diritto del visitatore di rivolgersi al garante per la privacy
  • se necessario, il riferimento a Google Analytics

Cosa comporta la presenza di Google Analytics e delle statistiche di Jimdo?

Se usi Google Analytics, devi specificarlo nella Dichiarazione sulla Privacy. Un altro elemento obbligatorio per legge è la cosiddetta funzione “opt-out” che permette al visitatore di rifiutare la raccolta dei dati, così come spiegheremo meglio più avanti.

Se utilizzi il tuo account Google Analytics, è necessario che tu sottoscriva l’Emendamento sulla protezione dei dati.

Le statistiche di Jimdo si basano su Google Analytics per cui, se usi solo questo strumento di analisi a partire dal CMS, basta solo accettare i nostri Termini e condizioni generali poiché Jimdo ha già sottoscritto un apposito contratto con Google.

Il mio sito raccoglie dati sensibili: cosa devo fare?

Una volta appurato con certezza che raccogli dei dati sensibili attraverso il sito Jimdo, dovrai ancora stabilire se:

  • la tua attività rispetta i dettami del RGPD
  • devi eliminare o meno le applicazioni connesse a tale attività

Per quanto riguarda strumenti esterni come widget e plugin, è meglio consultare la politica di trattamento dati del provider esterno che fornisce questi servizi. Raccomandiamo caldamente di chiedere il parere esperto di un legale.

Per quanto concerne invece gli strumenti sviluppati dalla nostra piattaforma, come cookie o il libro degli ospiti, Jimdo sta approntando dei cambiamenti tecnici che permetteranno di rendere il sistema perfettamente conforme al nuovo regolamento.

Molti browser mettono a disposizione dei programmi aggiuntivi come Ghostery o Privacy Badger che mostrano tutti i cookie presenti sul tuo sito e tutti gli strumenti che vi sono integrati.

Quali sono le nuove funzioni messe a disposizione da Jimdo?

Jimdo sta lavorando al momento per aggiungere delle funzioni e cambiare alcune parti della piattaforma adattandole a quanto previsto dal RGPD.

Ecco una lista delle novità tecniche:

  • Link alla Dichiarazione sulla Privacy all’interno del formulario di contatto e del libro degli ospiti
  • Banner per i cookie personalizzabile (pop-up)
  • Una nuova sottopagina per la tua dichiarazione sull’utilizzo dei cookie. Questa pagina apparirà automaticamente e sarà dotata di una funzione opt-out, la quale consente ai tuoi visitatori di rifiutare alcuni cookie
  • Una pagina per la Dichiarazione sulla Privacy completamente modificabile e con varie opzioni di formattazione
  • Funzioni opt-in per tutti i tipi di formulario, come quello per la sottoscrizione alla Newsletter o il libro per gli ospiti
  • Funzione “Shariff”: una soluzione a doppio clic che permette di limitare il tracciamento da parte dei social media

Dove posso trovare maggiori informazioni?

Abbiamo redatto per voi degli articoli sull’argomento. Li trovate tutti sul nostro Support Center insieme a una serie di link esplicativi sul RGPD.

“Dura lex, sed lex” dicevano i latini e anche noi capiamo perfettamente come il tema della protezione dati possa essere spinoso e impegnativo, soprattutto in termini di tempo ed energie spese per uniformarsi alla legislazione. Speriamo che questo articolo sia riuscito nell’intento di rendervi il compito meno pesante.

Come imprenditori e imprenditrici avrete sempre a che fare con continue sfide e questa è solo l’ultima di una lunga serie che, siamo certi, vincerete.

Scegli Jimdo per creare il sito per la tua attività.

Jimdo
Il blog di Jimdo è dedicato a tutti gli imprenditori, alle imprenditrici, ai/alle freelance che si impegnano per realizzare con passione la propria idea e il proprio progetto. Qui troverai informazioni su start-up, business online di successo, storie di persone che hanno scelto Jimdo per portare online la propria attività e anche tanti consigli per il tuo sito, il tuo shop online, dritte SEO e tanto altro.
Prodotti suggeriti

Sito Jimdo