Qual è il costo di un sito web per una piccola attività?

Quanto costa esattamente creare e mantenere un sito web professionale?

Se stai iniziando un nuovo business, sarai alle prese con un bel po’ di costi iniziali. Molti di essi sono diretti: sede dell’ufficio, spese per costituire la società, assicurazione… persino le graffette per la carta hanno un prezzo ben preciso.

Può essere complicato capire quanto debba costare esattamente un sito web, anche se di fatto si tratta di uno degli strumenti più importanti per determinare il successo della tua attività. Solitamente le agenzie di web design o gli sviluppatori non indicano un prezzo fisso per un sito perché ogni progetto è differente.

Se fai una ricerca online, troverai degli articoli sul tema che stimano la spesa per un sito a partire da mille euro fino ad arrivare a decine di migliaia di euro solo per i costi relativi a programmazione e design, senza tenere conto delle spese per i domini, hosting, consulenza SEO, creazione del logo e costruzione del brand, marketing e molto altro.

È davvero curioso constatare come il mito del sito dai costi proibitivi esista ancora oggi, vista la presenza di tante alternative economiche che permettono di creare un sito spendendo meno di 200 euro all’anno e sono di fatto molto più facili e veloci da usare.

 

In questo articolo parleremo di quanto dovrebbe davvero costare un sito web: ti renderai conto che la spesa è decisamente inferiore rispetto a quello che pensavi.

Antefatto: creare un sito era costoso, difficile o entrambe le cose

Immaginiamo di fare un viaggio indietro nel tempo di 10 anni, o anche solo 5. In quel periodo era assolutamente normale pagare le agenzie uno sproposito anche solo per realizzare  un sito estremamente semplice. La maggior parte delle persone non aveva idea di cosa fosse il web design o un codice di programmazione e quindi si rivolgeva necessariamente a dei professionisti. Ragionevole, no?

 

C’era già la possibilità di creare un sito ricorrendo a un sistema fai da te, ma si trattava di piattaforme per niente semplici da usare e i risultati erano spesso mediocri, tanto da farti pentire amaramente di non aver contattato per prima cosa un esperto.

 

Fortunatamente i tempi sono cambiati. Le piattaforme che consentono di creare autonomamente un sito sono diventate davvero facili da usare e permettono di raggiungere degli ottimi risultati. Il vantaggio più importante poi è sicuramente quello del contenimento della spesa perché tali sistemi hanno un costo mensile inferiore a quello di un pasto per la tua pausa pranzo. Niente male per uno strumento che potrebbe dare grande impulso al tuo business!

Probabilmente non hai bisogno di pagare un professionista

Prima di tutto, è importante riconoscere che web designer e sviluppatori fanno un lavoro prezioso, complicato e meraviglioso. Per alcuni siti che richiedono una grande personalizzazione, è essenziale ricorrere a un professionista ed essere pronti a investire dei soldi.

Spese di questo tipo hanno invece meno senso se si parla di un sito più semplice. Molte piccole attività hanno bisogno di un sito che contenga poche pagine informative e, come ben sappiamo, un design essenziale è sempre il più efficace. Considerando questi fattori ti renderai conto che, in moltissimi casi, una piattaforma che ti consente di creare in autonomia il tuo sito è l’opzione migliore e più conveniente da scegliere.

 

Potremmo indicarti tante piccole e medie attività che hanno pagato cifre astronomiche per un sito creato da designer professionisti che in realtà non ha un aspetto tanto diverso da quello realizzabile autonomamente, e soprattutto contenendo i costi, con un sistema fai da te (stando attenti a non intendere il “fai da te” come sinonimo di improvvisazione o scarsa qualità).

Ad esempio Digital.com afferma che un sito base, con una personalizzazione minima, un numero di pagine inferiore a 20, un paio di foto prese da qualche stock online e privo di funzioni specifiche, potrebbe costare tra i 2000 e gli 8000 euro, se realizzato da professionisti. Si tratta di un dato davvero impressionante se si pensa che un sito con le stesse caratteristiche può essere creato attraverso una piattaforma per un decimo del costo emerso dalla ricerca di Digital.com.

 

Perché molte persone continuano a spendere così tanti soldi quando hanno a disposizione delle alternative più convenienti? Molti imprenditori o liberi professionisti pensano di non avere il tempo da dedicare al sito, ritengono che in qualche modo dovranno imparare qualcosa sui codici di programmazione o temono che il risultato potrebbe non apparire poi così affidabile o professionale agli occhi dei visitatori e soprattutto dei potenziali clienti.

Molte agenzie sul mercato, inoltre, fanno di tutto per far sembrare il processo di creazione di un sito molto più complicato di quanto non lo sia in realtà, facendo credere che sia indispensabile investire tanti soldi e affidarsi ad un professionista.

Quanto costa un sito creato in autonomia e cosa include?

I piani tariffari e i pacchetti con le diverse funzioni variano a seconda della piattaforma, ma di solito si tratta di un servizio che paghi intorno ai 10/20 euro al mese. L’aspetto positivo è che il prezzo include di solito un dominio personalizzato, l’hosting del sito sui server, certificato di sicurezza, assistenza e tante altre cose che avrebbero sicuramente un costo extra se ti rivolgessi a un’agenzia.  

 

Ad esempio, il costo dei pacchetti Jimdo si aggira in media tra i 9 e i 19 euro mensili, con tante funzioni aggiuntive disponibili per gli shop online e i siti più avanzati.

E se non avessi nessuna competenza tecnica o di design?

I designer professionisti sono in grado di realizzare dei siti eccezionali, sorprendenti. Il punto è che una volta che loro hanno finito, il tuo sito è lasciato da solo ad affrontare il suo destino. Se non hai nessuna competenza tecnica, sarai sempre alla mercé di un’agenzia o di un professionista dalla parcella consistente e questo varrà anche per il più piccolo aggiornamento da fare sulle tue pagine. Si tratta quindi di un’opzione non sostenibile economicamente nel lungo periodo.

 

Per questo motivo il modo migliore e più economico (ma non meno professionale) per essere presente online con la tua attività, è quello di creare autonomamente un sito. Così facendo imparerai come usare il sistema e non dovrai ricorrere a nessun intermediario per effettuare le modifiche di cui hai bisogno.

 

Un altro aspetto davvero fantastico dei sistemi di IA (Intelligenza Artificiale) alla base di prodotti come il nostro Jimdo Dolphin è che non dovrai perdere tempo a trovare l’idea giusta per il design o i contenuti del tuo sito. Dopo aver creato l’account, ti verranno fatte delle domande e ti immergerai in un processo guidato che ti porterà in pochi minuti alla creazione di un sito basato sulle tue reali esigenze e sul settore in cui operi. Le ore dedicate ai meeting o passate ad aspettare la risposta di un’agenzia saranno solo un brutto ricordo.


Avviare e far crescere una piccola attività comporta il dover affrontare molti costi che all’inizio potrebbero spaventarti e scoraggiarti. La spesa per la creazione di un sito web non dovrebbe mai rientrare tra questi costi considerevoli.

Se stavi pensando di investire migliaia di euro nella realizzazione del tuo sito da parte di un professionista, speriamo di averti convinto a prendere almeno in considerazione l’opportunità di usare una piattaforma come Jimdo.

Il nostro prodotto Dolphin ti fornirà un sito bellissimo, dal look professionale, dotato di tutte le funzioni di cui hai bisogno, a fronte di una spesa davvero contenuta.

 

Adorerai il risultato.

Articoli che potresti trovare interessanti:

Il metodo "lean startup" che ti aiuterà a completare il tuo sito Jimdo
>> leggi di più

Facebook Ads: i nostri consigli per aumentare il tuo traffico sui social
>> leggi di più

Proteggi il tuo sito con HTTPS
>> leggi di più

Signore e signori: la nuova toolbar per i vostri siti
>> leggi di più


Scrivi commento

Commenti: 0