7 idee per promuovere il tuo ristorante o bar

Idee per promuovere il tuo ristorante o bar

Chi ha un colpo di fulmine per un ristorante o un bar si trasforma spesso in un/a cliente fedele per anni, a volte per tutta la vita. Questo può accadere però solamente se il tuo locale è “visibile” ed è proprio qui che le strategie di marketing diventano cruciali. Pensare e adottare le giuste strategie non è così semplice: a volte ci si arriva solo dopo un processo di tentativi e fallimenti, ma la buona notizia è che non devono essere per forza strategie complicate o costose. In questo articolo elencheremo 7 consigli di marketing da seguire per far sì che il tuo ristorante o bar venga preso d’assalto da nuovi avventori e avventrici che poi non potranno più fare a meno di tornare da te.

 7 consigli di marketing per ristoranti, bar e caffetterie 

Per raggiungere il pienone in un ristorante, bar o caffetteria di solito si combinano almeno due o tre di queste idee. Puoi dare sfogo alla tua fantasia e mettere a punto delle campagne promozionali originali oppure attirare clienti locali attraverso Google: prova varie strategie e scopri quelle più efficaci per la tua attività. 

1. Crea un sito per il tuo ristorante 

La famosa azienda di grande distribuzione Metro ha condotto uno studio (purtroppo disponibile solo in lingua tedesca) coinvolgendo ristoranti e bar presenti in vari paesi (Germania, Francia, Italia, Portogallo, Romania, Polonia e altri) dal quale emerge che circa il 22% dei consumatori/delle consumatrici non andrebbe mai in un ristorante che non ha un menu sul proprio sito web. Ciò significa che se non hai un sito, corri il rischio che circa ¼ dei potenziali clienti che cercano un locale nei tuoi paraggi, venga attratto dalla concorrenza e decida di andare lì. 

Qual è il maggiore vantaggio di un sito dedicato al tuo ristorante? Puoi plasmarlo come vuoi, con i colori, caratteri e contenuti che preferisci e addirittura inserendo un logo personalizzato. Consideralo come la vetrina della tua attività online, il riflesso virtuale del tuo brand che dovrà essere immediatamente riconoscibile per tutte le persone che visiteranno il sito. 

Caricando sul tuo sito il menu delle bevande e dei piatti, darai ai/alle potenziali clienti la possibilità di controllare e sapere in anticipo quali prelibatezze potranno degustare o bere nel tuo locale. È consigliabile anche aggiungere delle foto del tuo ristorante o del tuo bar. 

È bene scegliere immagini che ritraggono lo staff e i/le clienti che si godono una bella serata nel tuo locale pieno di persone: in questo modo chi vedrà le foto potrà farsi un’idea dell’atmosfera. Puoi anche incoraggiare la clientela a tornare, condividendo sul tuo sito (ad esempio nella pagina “Novità”) le notizie sulle offerte più recenti o sugli eventi futuri, oppure puoi accettare delle prenotazioni mediante l’integrazione sul tuo sito del servizio per prenotazioni online che ti piace di più. 

Un altro punto fondamentale è dato dalla visibilità online del tuo sito: più sarà visibile, più potenziali clienti riusciranno a trovarlo. Ecco perchè è molto importante che sia ottimizzato in ottica SEO. Se non hai idea di come procedere, ti suggeriamo di leggere gli articoli del blog Jimdo dedicati alla SEO

Consiglio: Visto che le norme per contrastare la diffusione del Coronavirus variano non solo a seconda del paese, ma anche sulla base della regione o della città, è utile inserire nel tuo sito una pagina FAQ in cui dai conto delle regole a cui si attiene il tuo locale e dei servizi che offri al momento. 

2. Porta la tua attività sui social media

Se immaginiamo che il sito del tuo ristorante sia la portata principale di un pasto, ad esempio un bel piatto di spaghetti allo scoglio, allora la presenza della tua attività sui social media sarà l’irrinunciabile peperoncino senza il quale quel primo piatto non sarebbe la stessa cosa. Inoltre visto che piattaforme quali Facebook o Instagram vengono usate da miliardi di utenti, puoi aspirare ad ottenere ottimi risultati creando dei profili per la tua attività e aggiornandoli con costanza. Ad esempio puoi condividere sui social scatti del menu della settimana oppure promuovere un’offerta speciale: queste iniziative ti aiuteranno ad attrarre sempre più clienti. Ti stai chiedendo da dove iniziare? 

  • Facebook è il social network più usato al mondo. Circa due miliardi e mezzo di persone al mese effettuano l’accesso al loro account Facebook: è chiaro che questo enorme pubblico rappresenta una grande opportunità per le aziende, anche perché promuovere il tuo ristorante mediante Facebook Ads è relativamente economico. Si tratta di uno strumento che ti permette di scegliere la fascia di età, l’ubicazione, gli interessi delle persone che vuoi che vedano i tuoi annunci. Ricordati di caricare sul tuo profilo social il menu aggiornato del tuo ristorante o bar e di inserire il link al tuo sito e le tue informazioni di contatto. 
  • Instagram è utilizzato in Italia da 20 milioni di utenti, circa il 30% della popolazione. La maggior parte di chi ne fa uso ha meno di 35 anni (59%), raggruppati per lo più nella fascia tra i 19 e i 24 anni. La crescita maggiore è però stata registrata nella fascia tra i 46 e i 55 anni (+69%) e in quella tra i 36 e i 45 anni (+42%). Pure restando bassa, la percentuale degli utenti over 55 è cresciuta del 97% (fonte: Wired.it). Il fatto che Instagram sia un social incentrato sulle immagini lo rende ideale per essere usato da proprietari/e di bar, caffetterie e ristoranti. Infatti cosa induce di più in tentazione di una foto invitante del tuo piatto o del tuo drink preferito che sembra stia chiamando proprio te? Non hai neanche bisogno dell’aiuto di un fotografo/una fotografa professionista, visto che puoi scattare tu delle foto di qualità, magari aiutandoti con la nostra guida che spiega come costruire un light box. Un’altra lettura utile è il nostro articolo su Come far crescere il tuo business con un profilo Instagram”. 
  • Incoraggia i clienti a registrare e mostrare la loro posizione su Facebook o Instagram quando si trovano nel tuo locale. Ti sarà sicuramente capitato molte volte di vedere che amici e contatti registrano e mostrano su Facebook e/o Instagram la loro posizione quando si trovano nel loro ristorante preferito, magari condividendo la foto del loro pranzo. Incoraggia i tuoi/le tue clienti a fare lo stesso nei loro profili social! Si tratta di un ottimo modo per attrarre ancora più persone perché tutti i loro amici/contatti vedranno quel post. Ma come fare per invogliarli? Semplice! Crea nel tuo locale un ambiente “instagrammabile” così da dare ai commensali lo sfondo perfetto per scattare foto o fare dei video nel tuo ristorante e condividerli nei rispettivi profili Instagram, magari con dei commenti positivi. Vuoi un esempio pratico? Ecco qua l’irresistibile angolino creato nel ristorante di Amburgo “Marta”. 
Foto del ristorante Marta di Amburgo
Peculiare e confortevole: impossibile non immortalare e poi condividere la fantasia di questa parete del ristorante Marta
Post Instagram con la foto della parete selfie del ristorante Deans di Perth.
Il muro dedicato ai selfie nel ristorante Deans (Perth) con le foto dei clienti che si godono le specialità della settimana 

3. Ottimizza il sito per attirare la clientela locale 

Cosa fa una persona che ha bisogno di trovare il prima possibile un negozio o un ristorante/bar nelle vicinanze? Nella maggior parte dei casi metterà mano al suo smartphone, aprirà la pagina di Google e, a seconda di quello che sta cercando, potrà digitare delle parole chiave tipo “Ristorante sushi vicino a me”. Tenendo conto di queste parole e della posizione della persona tracciata grazie al GPS, il motore di ricerca indicherà appunto i ristoranti sushi più vicini. Capirai che è di fondamentale importanza che il tuo sito sia ottimizzato in modo tale da apparire tra quei ristoranti (sempre che tu abbia un locale che offre quel tipo di cucina!). 

Consiglio: se in questo periodo così particolare continui a offrire solo la possibilità di ritirare il cibo e se hai creato il sito del tuo ristorante usando Jimdo, puoi attivare l’opzione di ritiro di persona dell’ordine.  

Se hai creato il tuo sito da un po’ di tempo, è molto probabile sia già stato indicizzato dai motori di ricerca. Il prossimo passo da intraprendere sarà quello di ottimizzarlo ulteriormente per la ricerca locale:  

  • Crea e imposta un profilo su Google My Business. Si tratta di uno strumento gratuito e facile da usare per far sì che le informazioni sulla tua attività quali indirizzo, dati di contatto, numero di telefono, orari di apertura, siano sempre aggiornate su Google. Puoi anche aggiungere delle foto del tuo locale, del tuo menù o della carta dei drink: ti aiuteranno ad attirare l’attenzione di potenziali clienti che cercano un posto dove mangiare e bere bene nelle vicinanze. 
  • Spingi i/le clienti a lasciarti una recensione su Google. Avrai già notato che quando si cerca su Google un ristorante o un bar, il risultato appare spesso accompagnato da recensioni e da una valutazione con le stelline. Il tuo obiettivo deve essere quello di ottenere valutazioni con 5 stelline: più ne riceverai, più le persone saranno invogliate a scegliere il tuo servizio piuttosto che un altro. Usare le recensioni dei/delle clienti è davvero uno dei modi migliori per promuovere gratuitamente la tua attività. 
  • Mostra il tuo locale su TripAdvisor o Yelp. Si tratta di piattaforme che sono molto usate, soprattutto dai turisti/dalle turiste che pianificano un viaggio in un determinato paese. Vuoi semplificarti la vita e aggiungere con pochi click le informazioni sulla tua attività in varie piattaforme? Crea un sito con Jimdo e acquista un pacchetto che include la funzione Profilo attività

4. Organizza promozioni ed eventi

Organizzare “happy hour” con regolarità e offrire degli sconti speciali in giorni specifici della settimana: ecco due ottime idee per attirare nuovi/e clienti e per rafforzare la fedeltà di quelli/e abituali. Hai mai pensato di organizzare delle serate a tema? 

Ad esempio durante l’ultima settimana di ottobre potresti allestire il locale con delle decorazioni a tema per Halloween: un bel modo per risvegliare la curiosità di clienti alla ricerca di un’esperienza speciale. Queste persone potrebbero venire nel tuo locale per l’occasione e decidere di tornarci se sarà di loro gradimento, ad esempio per una cena o per un aperitivo.  

Un’altra iniziativa utile è quella di portare la tua attività al di fuori delle mura del locale, ad esempio cucinando dei piatti all’interno di un mercatino o assicurandoti uno spazio nell’ambito di uno street festival magari dedicato alla cucina locale: occasioni imperdibili per farti conoscere da persone che normalmente non avrebbero sentito parlare di te, ma anche per pubblicizzare gli eventi con i clienti abituali che avranno un’altra opportunità per assaggiare i tuoi deliziosi piatti o cocktail.

5. Offri voucher o altre promozioni

Parliamoci chiaro: chi non ama risparmiare qualche euro? Anche gli sconti permettono di attrarre nuovi ospiti e di invogliare quelli abituali a scegliere ancora il tuo servizio. Il voucher non passa mai di moda, ma perché limitare questo strumento a qualcosa da usare come ultima scelta per un regalo di compleanno o di Natale? Molte città offrono ai nuovi/alle nuove residenti dei voucher per aiutarli/e a integrarsi e anche per incoraggiarli/e a spendere qualcosa supportando l’economia locale. Voucher di questo tipo vengono spesso distribuiti anche dagli uffici turistici.  

Pagina del sito del consorzio operatori turistici Valli di Lanzo che offre dei voucher
Pagina del sito del consorzio operatori turistici Valli di Lanzo che offre dei voucher

Inoltre esistono delle piattaforme online che sono specializzate nell’offerta di voucher e sconti: basti pensare a Groupon oppure a Eating Europe la quale propone una serie di tour culinari a prezzi scontati in varie città italiane (per ora Roma, Firenze e Napoli). 

Offerta del sito Eating Europe
Offerta del sito Eating Europe

Se gestisci un ristorante stellato, è meglio evitare di fidelizzare i/le clienti ricorrendo a una raccolta di punti o timbri per ogni consumazione, ma si tratta di un’opzione interessante per pizzerie, bar e caffetterie. Ad esempio puoi prevedere un timbro per ogni cocktail speciale (e particolarmente costoso) ordinato e poi offrire un cocktail a scelta del cliente che avrà accumulato 10 timbri. Oppure premiare il/la cliente con un muffin o un croissant gratuito ogni 5 colazioni consumate nel tuo bar. Insomma ti puoi sbizzarrire, senza mai dimenticarti che il beneficio apportato alla tua attività da queste iniziative deve essere sempre superiore al costo che hanno, altrimenti questa strategia di marketing si ritorcerà contro il tuo business. 

6. Sfrutta il potenziale dell’email marketing inviando delle newsletter 

Non concentrarti solo sui social media perché l’email marketing è tuttora uno strumento che può rivelarsi molto utile ed efficace, specialmente se riesci a convincere molte persone a iscriversi alla tua newsletter, magari invogliandole a far ciò grazie a un’offerta speciale presentata sul tuo sito. Qual è l’utilità di una newsletter? Serve per informare gli iscritti/le iscritte delle ultime novità e degli eventi futuri, per condividere consigli che vuoi dare ai/alle clienti (magari ricette di piatti o cocktail!) e anche per ricordare loro di tanto in tanto che è passato un po’ di tempo dall’ultima visita ed è giunto il momento di tornare nel tuo locale!  Organizzare e inviare una newsletter è più facile di quanto pensi: trai spunto dal nostro articolo “Come creare e inviare newsletter di successo” e assicurati che il tuo sito sia a norma e quindi rispetti quanto previsto dal RGPD

7. Premia i/le clienti abituali 

La ragione che spinge le persone a tornare sempre nello stesso ristorante o bar, al di là della qualità e della quantità del cibo o delle bevande, è la capacità di chi lo gestisce di accogliere i/le clienti, farli/e sentire come a casa o far vivere loro un’esperienza piacevole e speciale. Quindi presta attenzione ai dettagli, mostra empatia, sii socievole e parla con i/le clienti, ovviamente senza mai diventare invadente! Assicurati che loro capiscano che per te sono innanzitutto delle persone, spesso membri della comunità locale e non solo numeri che ti consentono di portare avanti e far crescere la tua attività. Insomma un dessert o un digestivo offerti di tanto in tanto non rovineranno di certo le tue finanze, non costano molto e sicuramente ti ripagheranno nel lungo periodo.  

Come sei riuscito/a a mantenere i contatti coi clienti durante la fase più dura della pandemia? Quali strategie hai adottato per far sì che tornassero nel tuo locale quando hai potuto riaprire l’attività? Facci sapere le tue storie, scrivendoci su Facebook o su Instagram e condividendo il link al tuo sito! 

Scegli Jimdo per creare il sito per la tua attività

Suzanne Al-Gayaar
Suzanne lavora come copywriter per Jimdo. Ha scoperto il suo amore per il marketing mentre era impegnata a far crescere la sua prima attività d'impresa. Quando non è immersa in qualche sogno ad occhi aperti, puoi trovarla impegnata a divorare caramelle alla menta, cavalcare oppure fare lunghe camminate col suo adorato cane.